Driton Selmani

‘My Country on my back’, Driton Selmani at exchiesetta

Exchiesetta è lieta di ospitare la prima mostra personale dell’artista kosovaro Driton Selmani (Ferizaj, 1987), a cura di Roberto Lacarbonara.
Questa fastidiosa e suggestiva installazione di Land Art è il risultato della ricerca socio-politica del giovane artista. Ogni elemento è deliberatamente instabile, sospeso nel ricercato ambiente della chiesa di Santo Stefano. Coltelli realizzati a mano sono legati a delle corde tese, sotto ad alcuni palloncini neri che fluttuano nello spazio. Questa immagine richiama l’ambiguità irrisolta degli attuali modelli della società civile, politica e religiosa. Il pugnale, di fatti, allude a una costante lotta per la sopravvivenza, elimina le distanze fra i corpi e le traduce in un conflitto materiale e fisico. La sua “gravità” risiede nel fatto di mantenere gli uomini in uno stato di brutalità primordiale. Questa è la ragione dietro tutte le espressioni di indifferenza, dietro ogni tentativo fallito di liberare la società dalla violenza.

‘My Country on my back’, installation detail

Anche il titolo dell’opera, My Country on my back, trasmette il sentimento di tradimento e di profonda sfiducia provata dal popolo kosovaro, che ha recentemente patito le drammatiche lotte per l’indipendenza e che ancora oggi vive sulla propria pelle le dimostrazioni antigovernative, la crisi economica e la minaccia del terrorismo. Questo è un paese che, “dietro le nostre spalle”, sembra essere sul punto di pugnalarci e di offendere la nostra dignità. Questo è un paese che non può volare né migliorarsi, che soffre costantemente per le proprie perdite e teme per la sua libertà. I palloncini neri di Selmani gettano un’ombra sulla memoria delle feste e dei giochi d’infanzia. Questo paese, dall’altra parte del Mar Adriatico e dalla piccola chiesa medievale presso Polignano a Mare, non è una terra amichevole né vicina.

‘My Country on my back’, installation detail

Driton Selmani
Nato a Ferizaj, Kosovo (1987), lavora a Prishtina.

Esibizioni recenti

2016 Young and emerging art scene from Kosovo, Lukas Feischtner Galerie, Vienna, Austria
2015 Parallel Sprawl , Modelariumi i Arkitektures, Modelariumi i Arkitektures, Kosovo
Panorama, Tulla Culture Center, Tirana, Albania
2014 Daf/ Def/ Deaf, AfG, Vienna, Austria
Praise of Doubt, Onufri Prize XX, National Art Gallery, Tirana, Albania
Here.Now.Where? A participatory project of sonic ambulation in Marrakesh taxis, 5th Marrakesh Bienniale, Marrakesh, Marocco.
Anonymous lives, Batman Üniversitesi, Batman, Turchia.
2013 Alternative Nomadi, Fabbrica del Vapore, Milano, Italia
Strange things happening in the Neighbourhood, Hotel Gracanica, Prishtina, Kosovo
Monumental Sculptures from Yugoslavia in Kosovo, Stacion Center for Contemporary Art, Prishtina, Kosovo
Errors Allowed, Mediterranea 16 Giovani Artisti Bienniale, Ancona, Italia
2012 I am what I used to be, Studio 5 Arts University Bournemouth, Bournemouth, Inghilterra
Sex Lives of the Poor and Unknown, Polymer Culture Factory, Tallin, Estonia.
Dust, The Gallery, Arts University Bournemouth, Inghilterra

‘My Country on my back’, Driton Selmani at exchiesetta

Driton Selmani. My Country on my back
a cura di Roberto Lacarbonara
Apertura: Venerdì 7 Ottobre 2016, 19.00
L’esibizione può essere visitata 24 ore al giorno dal 7 Ottobre fino al 6 Novembre 2016
Exchiesetta, vico Santo Stefano, Polignano a Mare
Info: 334 7921142, www.exchiesetta.com / info@exchiesetta.com

All photography by Michele Giacovelli